Stagista 21enne, muore dopo 72 ore di lavoro. "gli mancavano 7 giorni"

Condividi:


Uno stagista 21enne presso la Bank of America a Londra è morto dopo 72 ore di lavoro. Il cadavere dell'aspirante manager è stato ritrovato nella doccia del dormitorio in cui risiedeva. Ancora sconosciute le cause del decesso, che - secondo le prime indiscrezioni - potrebbero essere attribuite a una crisi epilettica di cui Moritz Erhardt, questo il nome dello studente tedesco, soffriva.

Moritz stava svolgendo uno stage della durata di sette settimane: gliene mancava solo una per terminare l'esperienza formativa. Anche se la morte del giovane è stata dichiarata "non sospetta" da un portavoce della polizia che ha voluto rimanere anonimo, il caso ha riaperto il dibattito sui turni estenuanti a cui vengono sottoposti gli stagisti della City: secondo quanto raccontato da un ex banchiere all'Independent, infatti, arriverebbero a lavorare anche 14 ore al giorno, sforando a volte le 100 ore settimanali.

Uno stage alla Bank of America è considerato di grande prestigio per gli aspianti manager, che vengono ricompensati con un'adeguata retribuzione: lo stipenio di uno stagista si aggira sui 3.100 euro mensili. Durante gli stage, d'altra parte, gli studenti imparano anche a sostenere i ritmi frenetici di quello che sarà presto il loro lavoro

Condividi:

I più visti su Facebook

.