Il primo omicidio compiuto su WhatsApp

Condividi:

Costa Rica:Un uomo è sospettato di aver strangolato la moglie per poi inviare una foto del suo corpo senza vita alla sorella tramite WhatsApp. Il 29 enne avrebbe utilizato il servizio di messaggistica gratuita per confessare ai parenti della vittima quell oche aveva fatto. La notizia è stata riportata dal Mirror. La foto arrivata ai familiari ritraeva Melissa Zuniga sdraiata sul letto a pancia in su, e accanto a lei c’era un messaggio nel quale l’indagato avrebbe chiesto scusa per l’uccisione. Zuniga, 27 anni, è stata strangolata nella casa di Huacas (120 miglia a nord-ovest della capitale San José) che condivideva con il marito, di cui si conosce solo il cognome: Macotelo. In un altro messaggio, il presunto killer ha detto alla famiglia dove si trovava, così la polizia è andato ad arrestarlo.

Condividi:

I più visti su Facebook

.