Giulia, 22 anni, muore a Mykonos: strangolata nel pareo impigliato nel quad

Condividi:

Doveva essere l'ultimo giorno di vacanze in Grecia, tra il blu del cielo e del mare di Mykonos. Per Giulia Grasso, 22 anni, napoletana residente a Fuorigrotta, quello di sabato si è invece trasformato nell'ultimo giorno di vita. Giulia è rimasta vittima di un incidente assurdo: è morta strangolata dalla stoffa del pareo che aveva utilizzato a mo' di sciarpa per proteggersi la gola durante un'escursione in moto.

Una fine assurda. Improvvisamente, durante il tragitto a bordo di un «quad bike» - un quadriciclo fuoristrada di derivazione motociclistica - uno dei tanti che è possibile noleggiare nelle località turistiche. Mykonos ne è piena: sulle quattro ruote per l'intera estate sfrecciano turisti di tutte le età, e le modalità che hanno portato alla tragedia accaduta a Giulia Grasso sono veramente incredibili. Ricostruiamo le fasi di questo terribile incidente anche grazie al contributo di Massimo Cirillo, imprenditore napoletano che abitualmente frequenta l'isola delle Cicladi e che sabato si trovava sull'isola.

Condividi:

I più visti su Facebook

.