Calabria: frati francescani investono milioni di euro in borsa e perdono tutto

Condividi:

Soldi per la carità? Denaro donato ai bisognosi? Macché! Investimenti in borsa e milioni di euro andati in fumo. E' quanto il “Quotidiano della Calabria” riferisce del Santuario dei Minimi di Paola, gestito dai frati francescano. A quanto pare sarebbero spariti due milioni di euro: soldi che sarebbero stati impiegati per compravendita di azioni e per bonifici sospetti. Scrive il quotidiano che i soldi provenivano dalle donazioni dei fedeli e che dovevano servire per i festeggiamenti per i festeggiamenti del Cinquecentenario svaniti nel nulla. “A scoprire l’ammanco – si legge – il nuovo tesoriere al momento del passaggio di consegne avvenuto a novembre dello scorso anno. L’ex tesoriere, Franco Russo, nel momento della promozione a Roma ad assistente generale, ha lasciato le consegne ai superiori e tra queste le coordinate del conto corrente utilizzato per depositare le generose offerte dei fedeli”.

L'ex tesoriere tuttavia non ha mai spiegato dove fosse finito quel denaro, mentre l'ordine dei Francescani non ha mai presentato una denuncia alla Procura di Paola.

Condividi:

I più visti su Facebook

.