Il ministro dell'istruzione: "Basta compiti per le vacanze”

Condividi:

Basta con i tanti compiti delle vacanze, per i ragazzi lontani dalla scuola per il periodo estivo sono meglio dei buoni libri da leggere, lo ha affermato il ministro dell’Istruzione Maria Chiara Carrozza scatenando la felicità di milioni di studenti italiani magari in attesa di un provvedimento apposito che vieti o almeno riduca i compiti estivi. La Ministra i realtà nell'intervista al il Messaggero ha chiarito subito di essere più dalla parte della “lobby delle mamme” alle prese con i compiti estivi dei figli.

“Non serve a niente imporre tonnellate di versioni di latino o decine di problemi da risolvere” ha osservato il Ministro, spiegando che spesso questi compiti “vengono smaltiti meccanicamente e senza concentrazione” dagli studenti. La soluzione per far esercitare i ragazzi secondo Carrozza quindi è un'altra: “Sarebbe bello che a ogni ragazzo fosse fornita una lista di libri perché selezioni le sue letture delle vacanze” anche perché “un bravo insegnante è quello che stimola la curiosità e incoraggia la scelta”. Insomma meno compiti ma migliori anche perché, come osserva il Ministro, il sistema scolastico italiano spesso “non lascia abbastanza libertà ai giovani” strutturandoli in maniera troppo rigida.

Condividi:

I più visti su Facebook

.